martedì 1 agosto 2017

giovedì 3 agosto ore 20,30: iniziativa per impedire la cementificazione del parco di via Gorizia



Riceviamo e volentieri segnaliamo.


A fronte dell'ormai inevitabile decisione della giunta padernese di rendere edificabile il parco di Via Gorizia, il circolo PRC A. Casaletti esprime la propria contrarietà in merito a tale provvedimento poiché il polmone verde ubicato a ridosso delle varie corsie delle arterie Rho-Monza e Milano Meda costituisce importante barriera contro un inquinamento sempre più elevato. Inoltre si ribadisce l'importanza di una zona verde che anche se poco frequentata risulta luogo importante da difendere dopo aver assistito a tagli inutili di alberi secolari durante i mesi passati. Esistono numerose aree dismesse che potrebbero essere bonificate anziché far ricadere tali scelte su beni ad uso comune della cittadinanza che ne verrebbe penalizzata da qualsiasi punto di vista. 

SALVIAMO IL PARCO NO ALLA CEMENTIFICAZIONE

Le compagne ed i compagni del circolo PRC A.Casaletti

Prossimo incontro
"Porta una sedia al parco" No alla cementificazione

giovedì 3 agosto ore 20,30 al parco di Via Gorizia

PRC - Circolo A. Casaletti Paderno Dugnano



A presto Cara Terra Mia

giovedì 27 luglio 2017

Insieme per Cambiare: l’ampliamento del CARREFOUR è una mazzata per gli esercizi commerciali locali

Nei giorni scorsi la lista civica Insieme per Cambiare ha affisso manifesti a difesa della vivibilità cittadina, ulteriormente compromessa dal possibile ampliamento del Carrefour.





Di parere diametralmente opposto è la maggioranza di centro destra al governo della Città:

FORZA ITALIA;
LEGA NORD – LEGA LOMBARDA;
PADERNO DUGNANO CRESCE;
PROGETTO PADERNO DUGNANO;

che con voto unanime di Giunta, deliberazione n. 52 del 9 marzo 2017,


ritiene, tra l’altro, che la presenza di un centro commerciale più grande possa invece essere positivo per il rilancio del commercio di vicinato:


Un interessante confronto di idee, dal quale i cittadini possono formasi una propria opinione sulle prospettive e sui possibili scenari futuri di Paderno Dugnano.

A presto Cara Terra Mia

sabato 22 luglio 2017

INQUINAMENTO DEL TERRENO - MILANO MEDA



La Milano Meda non e’ piu’ fuorilegge, in questi giorni  stanno liberando le barriere stradali di sicurezza o guardrail da rovi, cespugli ed erba alta,  portando alla luce cartelli e indicazioni stradali ormai invisibili agli automobilisti che ogni giorno percorrono la superstrada.







































N.B. L'attività in corso non prevede il taglio dei rami dell'albero anche se a loro volta ostruiscono la visibilità completa del cartello. 

E come ce l’aspettavano ecco emergere in bella vista l’incivile situazione del nostro territorio. 
Migliaia e migliaia di frammenti di plastica distribuiti ai bordi delle strade, nell’indifferenza di tutte le forze politiche.
La plastica e i rifiuti in generale non sono raccolti da nessuno.

























































Con il passare degli attrezzi meccanici oltre al taglio dei cespugli e dell'erba anche la plastica e derivati del petrolio vengono tritati e casualmente distribuiti, le particelle più piccole verranno alle prossime piogge assorbite dal terreno. 

Ora non rimane altro che decidere se accettare di non vedere i cartelli stradali coperti dai rovi o in alternativa godersi la vista di discariche a cielo  aperto ai bordi delle strade.

E se provassimo a dare delle risposte a tutti quei  cittadini chi non accettano di vivere in un immondezzaio. 


Testimonianze dalla La Città di Plastica. 

A presto CARA TERRA MIA