sabato 30 settembre 2017

Puliamo il Mondo 2017: grazie!


Partecipazione e cura del bene comune: in questo week-end oltre 600mila volontari in tutta Italia hanno ripulito dai rifiuti strade, piazze, parchi urbani, argini dei fiumi e tratti stradali. Tema di questa edizione l’economia circolare: i rifiuti se riciclati possono essere una risorsa preziosa e passare a nuova vita.

Volontari di Lega Ambiente e liberi cittadini, anche a Paderno Dugnano si sono dati ritrovo al parco pubblico del Villaggio Ambrosiano,  per raccogliere i rifiuti.

Alcune immagini dell’evento. 



















A presto CARA TERRA MIA

martedì 26 settembre 2017

”Salviamo il Parco di Via Gorizia – Via Dalla Chiesa”: parte la PETIZIONE PUBBLICA

Appello del Comitato Salviamo il Parco di Via Gorizia. 

Stampate, firmate e fate firmare questa petizione e se potete partecipate al consiglio comunale di giovedì 28 settembre dalle ore 19 in poi (entrata da Piazza della Resistenza).

Durante il consiglio, verso le 19,30, saranno discusse 2 nostre interrogazioni proprio sul tema del Parco di via Gorizia, è importante essere presenti perché solo facendoci vedere in tanti e uniti possiamo salvare il parco.




Salviamo il parco di via Gorizia!


A presto Cara Terra Mia

domenica 24 settembre 2017

La determinazione n. 388/PG del 11/05/2017 per la redazione di n° 2 nuove perizie di stima di aree concesse in diritto di superficie

Con la determinazione n. 388 del 11 maggio 2017 continua la questione “trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà” a Paderno Dugnano delle aree PEEP.

In data 20 gennaio 2017 l’Amministrazione comunale ha chiesto all’Agenzia delle entrate di potersi avvalere dell’attività di valutazione immobiliare relativamente alla redazione di n. 2 stime per le aree, concesse in diritto di superficie, site in via Alessandrina n. 27 (fg 11 mapp. 152) e via G.B. Vico n. 3 (fg 11 mapp. 14).

E’ la seconda richiesta, dopo quella del 20 ottobre 2016, all’Agenzia delle entrate di potersi per la redazione stime di aree 167. La precedente richiesta, vedasi la determinazione n. 989 del 13 dicembre 2016, era relativa a n. 2 stime per le aree  site in via Rosselli n.ri 12-14-16 (fg 58 mapp.li 231, 243 e 244) e via Gorizia n. 19 (fg 47 mapp. 363).

Le precedenti stime erano state affidate ad un consulente di fiducia della prima Giunta Alparone – Bogani (stime 2011 – 2012 – 2013), e non all’Agenzia delle entrate. L’importo impegnato è di €. 2.115,00 (€ 423,00 x 10 giorni/uomo). La stima dev’essere consegnata entro 90 gg. a decorrere dalla data di ricezione dell’accordo di collaborazione..


Nell’ambiguo quadro normativo che si è venuto a creare a partire dal 1° gennaio 2014 con l’intervenuta variazione del comma 48 dell’articolo 31 della Legge del 23 dicembre 1998 n. 448, e dei successivi, contraddittori orientamenti delle varie sezioni della Corte dei Conti, i cittadini, anziché risultare agevolati nella trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà della loro prima casa economica e popolare, come nell’iniziale spirito dei legislatori, sono stati ulteriormente penalizzati, con corrispettivi, esosi ed irricevibili.
Importi praticamente triplicati rispetto a quanto proposto, solo ad alcuni, dalla Giunta Alparone – Bogani nell’anno 2010, quando invece il valore degli immobili era considerevolmente superiore all’attuale.

Occorre quindi prestare la massima attenzione al risultato delle presenti stime, ed assumerle con spirito critico e nell’ottica dell’equità rispetto, appunto, alle stime dell’anno 2010, che comunque risulterebbero, oggi, esose in quanto non più in linea con l’orientamento del mercato immobiliare.



domenica 17 settembre 2017

ASSESSORA COMUNALE DI MILANO: “ONORIAMO ALLO STESSO MODO PARTIGIANI E REPUBBLICHINI”

La posizione dell'ANED (Associazione degli ex deportati nei campi nazisti).











La posizione del Sindaco di Milano, Giuseppe Sala:

La pietà è per tutti ma non va confusa con il giudizio sul valore delle scelte compiute da ciascuno.
Non ritengo quindi che una corona debba essere deposta al Campo 10.
Peraltro voglio ricordare che all'ingresso del cimitero di Musocco l'amministrazione depone già una corona a suffragio di tutti i defunti.
Come tutte le prese di posizione non ambigue, certamente anche la mia susciterà polemiche.
Ma su temi del genere è certamente meglio non essere ambigui.

Giuseppe Sala
Sindaco di Milano

A presto Cara Terra Mia

mercoledì 13 settembre 2017

Dal 14 al 17 settembre a Milano Festa di Rifondazione Comunista





Riceviamo e volentieri segnaliamo.
Dal 14 al 17 settembre si terrà a Milano, presso il Parco delle Cascine di Chiesa Rossa, la seconda Festa Popolare di Rifondazione Comunista - Federazione di Milano.

Di seguito il programma:

1° GIORNO FESTA: Giovedì 14 settembre
Ore 17:30 inizio distribuzione Birra
Dalle ore 18 alle 19 Incontro con  Mario De Gaspari, autore del libro "La moneta d'argilla" tema: rapporti tra speculazione immobiliare e crisi finanziaria e bancaria.
Ore 19 - 21 Dibattito sul Venezuela. Coordina Anna Camposampiero, Segreteria Prc Federazione di Milano.
Ore 21 Concerto: Duo cubano Mano dura

2° GIORNO FESTA: Venerdì 15 settembre
Ore 17:30 inizio distribuzione Birra e animazione per bambini.
Dalle ore 18 alle 19.30 Iniziativa organizzata dai Giovani Comunisti (tema in fase di definizione)
Dalle 19.30 alle 21 Dibattito: Industria 4.0. Il lavoro nell'era dei Robot. Roberta Fantozzi Segreteria Nazionale Prc; 
Roberta Turi Segretaria Fiom Milano.                                                                        
Coordina Nadia rosa, Segreteria Prc Federazione di Milano.
Ore 21.30 Concerto: Statale 17.

3° GIORNO FESTA: Sabato 16 settembre  
Ore 17:30 inizio distribuzione Birra e animazione per bambini.
Dalle 18 alle 19.30 Presentazione del film: "Una Generazione scomparsa" con Daniele Biacchessi. Coordina: Gino Marchitelli, Segreteria Prc Federazione di Milano.
Dalle ore 19.40 alle 21 Dibattito: Antifascismoe antirazzismo tra vecchie e nuove destre. Interverranno: Valter Boscarello - Memoria antifascista; Stefano Galieni - Responsabile Migranti Segreteria nazionale, Dave - Balck Panters, Paolo Maggiorni - Giornalista Radio Popolare. Coordina: Antonella Barranca, Segreteria Prc Federazione di Milano. 
Ore 21.30 Concerto : Blackberry's Band (tribute Rolling Sones) + Dj set Molesti Crew.

4° GIORNO FESTA: Domenica 17 settembre
Ore 13.00 Pranzo di autofinanziamento Federazione.
Menu' fisso 20 €  bevande incluse.
Antipasto ( affettati misti - insalata greca)
Piatto unico ( Cous cous vegetariano con pollo alla griglia o tomino alla griglia)
Prenotazione entro giovedì 14 via e-mail a laura@rifondazionemilano.org

A seguire musica dal vivo con i "Martedì non posso", animazione per bambini.
Dalle ore 17.30 alle 19 Dibattito coordinato dalla compagna Silvia Conca (in fase di definizione)

Ore 20.00 Intervento del Segretario Nazionale Maurizio Acerbo.
Dalle ore 21 Concerto: Ciapa NO.

Ogni sera la cucina aprirà alle ore 19.30.



A presto Cara Terra Mia

domenica 3 settembre 2017

Vivere in modo sostenibile ?

L'educazione ambientale è il proposito organizzato di insegnare la struttura e l'organizzazione dell'ambiente naturale e, in particolare, educare gli esseri umani a gestire i propri comportamenti in rapporto agli ecosistemi allo scopo di vivere in modo sostenibile, senza cioè alterare del tutto gli equilibri naturali, mirando al «soddisfacimento delle esigenze presenti senza compromettere la possibilità delle future generazioni di sopperire alle proprie.

Come ?

I quotidiani e la rete si sono interessati di fornirci utili indicazioni sull’apertura e chiusura della Milano Meda per tutto il mese di Agosto, non un articolo che abbia fatto riferimento allo stato con qui sono conciate le nostre strade, senza contare che con la pulizia delle sponde sono stati distrutti decine e decine di alberi che non avevano nulla a che vedere con i cartelli coperti.
E’ facilmente intuibile il desiderio di distruzione dell’ambiente.
E la plastica raccolta dove finirà.






















A presto CARA TERRA MIA

mercoledì 30 agosto 2017

ISTAT: nel I° trimestre del 2017 i prezzi delle abitazioni rimangono stabili

 
L’ISTAT (L'Istituto nazionale di statistica è un ente di ricerca pubblico presente nel Paese dal 1926), nel quarto trimestre 2016, sulla base delle stime preliminari, rileva che l'indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate dalle famiglie, sia per fini abitativi sia per investimento, non varia rispetto al trimestre precedente e diminuisce dello 0,1% nei confronti dello stesso periodo del 2016 (era -0,3% nel trimestre precedente.

I prezzi delle abitazioni esistenti per la prima volta dal terzo trimestre del 2011, registrano una variazione nulla dopo ripetute variazioni negative.

Nel primo trimestre 2017, sulla base delle stime preliminari, i prezzi delle abitazioni registrano una variazione nulla rispetto al trimestre precedente (Prospetto 1); la stabilità dei prezzi a livello congiunturale si deve all’incremento di quelli delle abitazioni esistenti (+0,2%) che, avendo un peso preponderante nel calcolo dell’IPAB, compensano la diminuzione dei prezzi delle abitazioni nuove (-1,2%).
Su base annua si registra un lieve calo dei prezzi (-0,1%), in attenuazione dal -0,3% del trimestre precedente. A spiegare questo andamento contribuisce unicamente la dinamica dei prezzi delle abitazioni nuove che si riducono dello 0,4%, registrando un’inversione di tendenza rispetto al trimestre precedente quando erano risultati in crescita (+0,5%), mentre quelli delle abitazioni esistenti rimangono stabili (da -0,5% del trimestre precedente) dopo più di cinque anni di variazione trimestrali tendenziali negative. Pertanto, il differenziale tra la variazione tendenziale dei prezzi delle abitazioni esistenti e quella dei prezzi delle abitazioni nuove torna ad essere nuovamente positivo, attestandosi a +0,4 punti percentuali (da -1,0).

Rispetto alla media del 2010, primo anno per il quale è disponibile la serie storica dell’IPAB, nel primo trimestre 2017 i prezzi delle abitazioni sono diminuiti del 14,9% (-2,6% le abitazioni nuove; -19,9% le esistenti). Sebbene appaia ormai terminata la fase di calo iniziata nel 2012, i prezzi delle abitazioni continuano a non manifestare segnali di ripresa.
Il lieve calo dei prezzi delle abitazioni si manifesta contestualmente alla crescita dei volumi di compravendita per il settore residenziale; secondo i dati rilasciati dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, nel primo trimestre 2017 il numero di unità immobiliari residenziali scambiate aumenta dell’8,6% rispetto allo stesso trimestre del 2016 (dopo il +12,8% registrato nel trimestre precedente).


A differenza di quanto considerato dalle stime, le abitazioni 167 di Paderno Dugnano non sono nuove, ed oltre che da considerarsi economiche e popolari, vantano una vetustà ormai pluridecennale. Secondo l’ISTAT (e secondo Cara Terra Mia) si intendono per  “abitazioni nuove” unicamente quelle “di nuova costruzione o esistenti ristrutturate e vendute dalle imprese operanti nell’edilizia”.


Si rappresenta che l’indice 98,8 del IV trimestre 2016 corrisponde all’indice 80,4 rapportato a base 2010=100

Il comunicato, oltre alle stime preliminari per il primo trimestre del 2017, fornisce quelle definitive relative al quarto trimestre 2017. Le stime preliminari e definitive relative al quarto trimestre 2016 sono riepilogate nel seguente prospetto.


Gli indici hanno la massima attendibilità in quanto elaborati sulla base dei dati degli atti notarili di compravendita immobiliare di cui è titolare l’Agenzia delle entrate.


I dettagli della pubblicazione alla pagina:

http://www.istat.it/it/files/2017/07/CS-abitazioni-provv-Q12017.pdf?title=Prezzi+delle+abitazioni+-+07%2Flug%2F2017+-+Testo+integrale+e+nota+metodologica.pdf

Possiamo tranquillamente continuare ad affermare che il valore della abitazioni esistenti ha subito una flessione rispetto all’anno 2010 di circa il 20%.
Per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà a Paderno Dugnano, il corrispettivo medio riscosso per unità abitativa per l’anno 2010 è stato di circa 3.200 euro.

Stranamente la richiesta, invece che diminuire aumenta, si pensi che per il corrispettivo medio riscosso per le proposte formalizzate nel 2011 è stato di 7.800 euro, e poi ancora per le proposte formalizzate nel 2012 è stato di 8.300 euro.

Ora, A seguito della deliberazione n. 10 del 21 marzo 2016, ad oggetto: “Adeguamento modalità di determinazione dei corrispettivi per la cessione in proprietà delle aree già concesse in diritto di superficie – art. 31 Legge 23/12/1998 n. 448.”, approvata con i soli voti di maggioranza, sono stati rideterminati (leggasi aumentati) i corrispettivi per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà di “alcuni” ambiti ex lege 167/1962 di Paderno Dugnano, con un incremento che varia tra il 75% e il 125%.

Per semplicità, considerando un aumento medio del 100%, rispetto agli importi previsti tra il 2014 (imminenza delle elezioni) e il 21 marzo 2016, la disparità di trattamento si potrebbe cosi configurare: continuano a rimanere mediamente circa 3.200 euro (senza aumenti) per le proposte formalizzate fino al 2010, mentre per gli altri cittadini gli importi medi si aggirano sui 10.000 euro, con punte ben oltre i 15.000 euro.

E’ di tutta evidenza che i conti non tornano. È fin troppo semplice vedere che togliendo un 20% (diminuzione del valore delle abitazioni esistenti) dagli importi formalizzati nel 2010 (anno di riferimento ISTAT e di invio proposte solo ad alcuni) di 3.200 euro si arriverebbe oggi ad una definizione con circa 2.500 euro, un quarto rispetto alle attuali richieste.



domenica 27 agosto 2017

Morto Nanni Svampa: il cordoglio del Club Tenco



"Un altro lutto colpisce la nostra canzone d'autore in questa estate 2017: con la scomparsa di Nanni Svampa - avvenuta ieri, sabato 26 agosto, a Varese - se ne va all'età di 79 anni uno dei personaggi più rappresentativi del panorama musicale italiano, la cui attività si era dispiegata su fronti diversi nel corso degli ultimi decenni. Pioniere del cabaret nella seconda metà degli anni '60 all'interno dei Gufi (insieme a Roberto Brivio, Gianni Magni e Lino Patruno), sensibile autore e interprete solista dopo lo scioglimento del gruppo, geniale traduttore del repertorio di Brassens in dialetto meneghino, protagonista - come ricercatore ed esecutore - della 'Milanese', monumentale e completa antologia della canzone lombarda, Svampa fu sempre grande amico del Club Tenco - presente due volte nel cartellone della Rassegna, nel 1976 e nel 1991 - e anche per questo teniamo in modo particolare a ricordarne le doti umane e artistiche non comuni, che insieme al suo bagaglio culturale e alla sua vena d'ironia lo hanno reso fra le maggiori, e indimenticabili, figure sulla scena musicale nell'ultimo mezzo secolo"






A presto Cara Terra Mia